19 Ottobre 2020  09:46

SAFAK FILA, IDEAL STANDARD ITALIA: "VOGLIAMO CONSOLIDARE LA NOSTRA BRAND IDENTITY”

ARIANNA SORBARA
SAFAK FILA,  IDEAL STANDARD ITALIA: "VOGLIAMO CONSOLIDARE LA NOSTRA BRAND IDENTITY”

Safak Fila, commercial leader di Idea Standard

Con il commercial leader di Idela Standard abbiamo fatto una lunga chiacchierata sul mercato italiano, analizzandolo e commentandolo, e abbiamo parlato degli obiettivi principali per la seconda parte dell'anno.

Intervista da AB, Safak Fila, commercial leader di Idea Standard, ci ha parlato del mercato italiana, commentato l'andamento e degli obiettivi per la seconda parte dell'anno.

Quali sono le caratteristiche principali del mercato italiano?

In Italia ben 3 famiglie su 4 - circa 75% del totale - vivono in un'abitazione di proprietà. Il mercato italiano è quindi intrinsecamente connesso alle nuove costruzioni e ristrutturazioni. Dopo l’esperienza del lockdown, è emersa in modo forte l’esigenza di migliorare la qualità della propria vita, investendo proprio sulla casa, con una maggiore attenzione all’estetica, all’igiene e alla praticità. Ideal Standard, da oltre 100 anni punto di riferimento degli italiani per la scelta del bagno, è in grado di soddisfare questa esigenza proponendo soluzioni basate sulla nostra lunga tradizione di innovazione, tecnologie, funzionalità e design.

  • Un commento sull’andamento del mercato italiano e previsioni.

Le stime legate alla decrescita del PIL delineano indubbiamente una nuova situazione di mercato. Il nostro settore si basa su beni semidurevoli che richiedono investimenti più ponderati rispetto all’acquisto di beni primari, incide sul mercato anche l’incertezza per una seconda eventuale ondata di Covid e il timore legato a una forte recessione con conseguenze sull’occupazione. Dall’altro lato, vediamo comunque che le ristrutturazioni funzionali di bagno e cucina sono prioritarie rispetto ad altri ambienti della casa e le detrazioni proposte dal governo potrebbero rappresentare un incentivo per coloro che hanno necessità e voglia di ristrutturare, dando così respiro al mercato con risultati potenzialmente positivi nel terzo trimestre.

  • Quali sono i vostri obiettivi per la seconda parte dell’anno?

La crisi Covid ha necessariamente modificato le azioni sul piano tattico, ma i nostri obiettivi per il 2020 rimangono invariati: continuiamo a puntare su Atelier Collections - gamma di design disegnata dallo studio Palomba Serafini Associati - come progetto strategico e sul lancio di nuovi prodotti e soluzioni. Una buona parte delle novità della collezione era già stata introdotta prima del lockdown, i lanci successivi sono stati posticipati e stiamo al momento investendo le nostre energie per ridestare interesse e attenzione da parte del mercato.

  • Come sosterrete i lanci e le novità di prodotto?

Con l’obiettivo di consolidare la nostra brand identity, abbiamo lanciato il nuovo sito idealstandard.it, una nuova piattaforma integrata nata con l’obiettivo di garantire un accesso specifico per privati e professionisti e offrire servizi ad hoc ad ogni utente. Il lockdown ha creato un’opportunità, ovvero l’accelerazione della digitalizzazione sia dei processi interni sia dei canali spingendoci a ripensare la nostra strategia multicanale: la nuova piattaforma, i nostri social, la presenza sui media specializzati ci hanno permesso di potenziare il dialogo con la community di appassionati di design e architettura, con i professionisti e con tutti i consumatori sensibili all’elemento estetico nell’ambiente bagno, facendo leva sui pillars che contraddistinguono Ideal Standard e che soddisfano le esigenze della società moderna. Inoltre, l’esperienza dei webinar e seminari virtuali realizzati in questi mesi, ci è servita per comprenderne l’utilità nell’ottimizzare tempi e distanze e trasferire efficacemente i valori del brand e le novità di prodotto. Ora cercheremo l’equilibrio ideale tra l’uso di strumenti digitali e la presenza fisica, preparandoci per sfruttare al meglio la potenziale riattivazione del mercato nel 2021.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 29 Giugno 2020
    Una nuova linfa
    “È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

  • 04 Dicembre 2014
    Tempi duri per gli architetti
    Il reddito medio degli architetti italiani è stato nel 2013 di 17 mila euro, al netto dell’inflazione, ed è calato del 40% tra il 2008 e il 2013.

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy